Viafrancia – Baglio di Pianetto – Vini biologici Siciliani2019-04-03T10:12:18+00:00

VIAFRANCIA ROSSO

Un vino di carattere, dall’anima solare e dalla matrice francese. Ampio e corposo per l’espressività distintiva portata in dote dal territorio di alta collina, nell’entroterra di Palermo, ma suadente per la tessitura ricercata ed elegante. Un puro taglio bordolese ma dal sangue siciliano.

VIAFRANCIA BIANCO

Complessità, armonia, finezza. Un Viognier d’alto rango, proposto in purezza, che riluce del sole di Sicilia. Ricco, intenso, polposo e fresco, è un bianco sorprendente per la carica aromatica e la salinità che lo distingue fra tutti. Altezza, esposizione, vigoria del vigneto, concorrono a definirne il profilo.

ORIGINE DEL NOME

La Tenuta di Baglio di Pianetto era il cuore agricolo di un grande Feudo appartenuto al Barone Ramione. Le caratteristiche pedoclimatiche proprie di questo specifico territorio, la presenza dell’acqua e la vicinanza a Palermo e a Monreale, ne avevano determinato nel tempo l’importanza e il valore agronomico. Il nome Viafrancia è tratto dal mappale e richiama la strada centrale che attraversava l’antica proprietà nobiliare. Un nome e un destino che la famiglia Marzotto ha voluto esaltare sin dall’inizio di Baglio di Pianetto, impiantando vitigni d’oltralpe per vini che avessero in dote l’apporto del Terroir ma di stile francese.

VIAFRANCIA ROSSO

Un vino di carattere, dall’anima solare e dalla matrice francese. Ampio e corposo per l’espressività distintiva portata in dote dal territorio di alta collina, nell’entroterra di Palermo, ma suadente per la tessitura ricercata ed elegante. Un puro taglio bordolese ma dal sangue siciliano.

Scarica la scheda Tecnica

VIAFRANCIA BIANCO

Complessità, armonia, finezza. Un Viognier d’alto rango, proposto in purezza, che riluce del sole di Sicilia. Ricco, intenso, polposo e fresco, è un bianco sorprendente per la carica aromatica e la salinità che lo distingue fra tutti. Altezza, esposizione, vigoria del vigneto, concorrono a definirne il profilo.

Scarica la scheda Tecnica

ORIGINE DEL NOME

La Tenuta di Baglio di Pianetto era il cuore agricolo di un grande Feudo appartenuto al Barone Ramione. Le caratteristiche pedoclimatiche proprie di questo specifico territorio, la presenza dell’acqua e la vicinanza a Palermo e a Monreale, ne avevano determinato nel tempo l’importanza e il valore agronomico. Il nome Viafrancia è tratto dal mappale e richiama la strada centrale che attraversava l’antica proprietà nobiliare. Un nome e un destino che la famiglia Marzotto ha voluto esaltare sin dall’inizio di Baglio di Pianetto, impiantando vitigni d’oltralpe per vini che avessero in dote l’apporto del Terroir ma di stile francese.

Scarica la scheda Tecnica
Scarica la scheda Tecnica

IL TERRITORIO

E’ il contesto pedoclimatico, con il susseguirsi di colline, pianori e più versanti in pendenza a definire la complessità delle condizioni di clima, suolo, ventilazione ed esposizione che intervengono nei vigneti della Tenuta di Baglio di Pianetto, a Santa Cristina Gela. Un microcosmo di assoluto valore prospettico per una viticoltura centrata su produzioni di pregio e vini che fossero, come sin dall’inizio voluto dal Conte Paolo Marzotto, rappresentativi di una cultura del vino intimamente francese, per esperienza e cultura personale. Un segno distintivo, allora originale in Sicilia, in grado di riflettersi nel tempo, vendemmia dopo vendemmia, con la ricercatezza e lo stile dei vini Viafrancia.

IL TERRITORIO

E’ il contesto pedoclimatico, con il susseguirsi di colline, pianori e più versanti in pendenza a definire la complessità delle condizioni di clima, suolo, ventilazione ed esposizione che intervengono nei vigneti della Tenuta di Baglio di Pianetto, a Santa Cristina Gela. Un microcosmo di assoluto valore prospettico per una viticoltura centrata su produzioni di pregio e vini che fossero, come sin dall’inizio voluto dal Conte Paolo Marzotto, rappresentativi di una cultura del vino intimamente francese, per esperienza e cultura personale. Un segno distintivo, allora originale in Sicilia, in grado di riflettersi nel tempo, vendemmia dopo vendemmia, con la ricercatezza e lo stile dei vini Viafrancia.

TENUTA DI PIANETTO

La tenuta è situata presso contrada Pianetto, nel comune di Santa Cristina Gela, in un territorio dove la coltivazione della vigna rappresentava, già nell’ottocento, un fattore di modernità nella campagna della provincia di Palermo. I suoi vigneti si trovano a un’altitudine media di circa 650 metri s.l.m. L’area è costantemente ventilata e presenta un’alta escursione termica fra giorno e notte, soprattutto nella fase pre-vendemmiale, condizione ideale per il formarsi di un buon corredo aromatico ed una perfetta maturazione delle uve. L’inverno è rigido e piovoso, le estati ventilate, tipicamente collinari. Il suolo, ricco di scheletro, tende all’argilloso. L’orografia del territorio è assai variegata, presentando pendenze che oscillano fra il 10% e il 20% in un’alternanza di altitudini diverse ed esposizioni che variano da quota a quota. Una tavolozza di condizioni che interagiscono tra loro e determinano il profilo enologico di Baglio di Pianetto.

TENUTA DI PIANETTO

La tenuta è situata presso contrada Pianetto, nel comune di Santa Cristina Gela, in un territorio dove la coltivazione della vigna rappresentava, già nell’ottocento, un fattore di modernità nella campagna della provincia di Palermo. I suoi vigneti si trovano a un’altitudine media di circa 650 metri s.l.m. L’area è costantemente ventilata e presenta un’alta escursione termica fra giorno e notte, soprattutto nella fase pre-vendemmiale, condizione ideale per il formarsi di un buon corredo aromatico ed una perfetta maturazione delle uve. L’inverno è rigido e piovoso, le estati ventilate, tipicamente collinari. Il suolo, ricco di scheletro, tende all’argilloso. L’orografia del territorio è assai variegata, presentando pendenze che oscillano fra il 10% e il 20% in un’alternanza di altitudini diverse ed esposizioni che variano da quota a quota. Una tavolozza di condizioni che interagiscono tra loro e determinano il profilo enologico di Baglio di Pianetto.